Tg News, il meglio della settimana: Virginia Raffaele “satanista”, Chalencon-Di Maio, biciclette contromano

Giuseppe Avico
Pubblicato il 17 febbraio 2019 17:33 | Ultimo aggiornamento: 17 febbraio 2019 17:33
Tg News, il meglio della settimana: Virginia Raffaele "satanista", Chalencon-Di Maio, biciclette contromano

Tg News, il meglio della settimana: Virginia Raffaele “satanista”, Chalencon-Di Maio, biciclette contromano

ROMA – Festival di Sanremo 2019, le polemiche non finiscono mai. Quando ormai tutto sembra alle spalle, ecco che se ne scatena un’altra. Questa volta i protagonisti sono tre, la conduttrice Virginia Raffaele, don Aldo Bonaiuto e il ministro Matteo Salvini. A Sanremo Virginia Raffaele si è esibita con uno sketch molto divertente nel quale imita il suono di un grammofono, pronunciando poi la parola Satana per cinque volte. Immediata la reazione di don Bonaiuto, responsabile del servizio nazionale anti-sette che si è detto allibito per la performance.  Secondo lui Virginia Raffaele ha invocato Satana. Anche Salvini non ha perso tempo e si è espresso sulla questione condividendo la preoccupazione di Bonaiuto con un post su Facebook. La conduttrice ha poi risposto con umorismo: “Io, posseduta fin da piccola: giravo i piedi all’incontrario”. Questo è uno dei flash del notiziario video settimanale di Giuseppe Avico. Tre minuti di informazione di ogni genere raccontata e con didascalie.

Nel video poi si parla delle dichiarazioni di Christophe Chalencon, un esponente dei gilet gialli che giorni fa ha incontrato il vicepremier Luigi Di Maio. “Abbiamo paramilitari pronti a intervenire, siamo sull’orlo della guerra civile”, questo è quanto dichiarato da Chalencon. Di Maio ha preso subito le distanze affermando di non voler avere contatti con chi è per le armi. Qualcosa non torna. Di Maio e Di Battista avevano incontrato Chalencon e celebrato il momento con tanto di foto. Lo stesso Chalencon aveva dichiarato: “Abbiamo passato due ore insieme, ed eravamo d’accordo su tutto”, ma d’accordo su cosa? Quel che è certo è la pessima figura che ha fatto Di Maio e di conseguenza il suo passo indietro sulla questione. Altro che giallo, questo è da penna blu.

Poi ancora nel video si parla di Chiara Ferragni e il suo stage di trucco nel reparto di oncoematologia pediatrica di Padova dove l’influencer avrebbe dovuto insegnare alle ragazze a truccarsi. La direzione generale, però, ha bloccato tutto giudicando la proposta inopportuna perché avrebbe suscitato troppo “clamore mediatico”.

Infine nel video si parla del nuovo codice della strada in discussione nella commissione Trasporti della Camera. Le novità più sostanziose e soprattutto quelle che fanno più discutere, sono quelle che riguardano i ciclisti. L’idea è quella di permettere ai ciclisti di andare contromano nei centri abitati, a prescindere dalla larghezza della carreggiata. Questa è una misura già sperimentata in Europa e non dovrebbe comportare rischi. A dire il vero sembra una scelta tanto bizzarra quanto inutile, soprattutto pensando al fatto che c’è sempre quello che sfreccia, figuriamoci contromano e su stradine del terzo mondo.