Tg News, le notizie della settimana: striscione contro Salvini, NYT attacca lo spritz, manifesto contro l’aborto

Giuseppe Avico
Pubblicato il 16 maggio 2019 8:30 | Ultimo aggiornamento: 15 maggio 2019 22:39
Tg News, le notizie della settimana: striscione contro Salvini, NYT attacca lo spritz, manifesto contro l'aborto

Tg News, le notizie della settimana: striscione contro Salvini, NYT attacca lo spritz, manifesto contro l’aborto

ROMA – Lo scorso 13 maggio il ministro Matteo Salvini è arrivato in visita a Brembate, in provincia di Bergamo. Dalla finestra di una casa privata spunta uno striscione con la scritta “Non sei il benvenuto”. Niente offese particolari, nessuna minaccia, nessuna parolaccia. Eppure lo striscione è stato fatto rimuovere velocemente dai vigili del fuoco. Era davvero uno striscione che poteva scatenare possibili disordini? Non si dovrebbe aver paura, almeno in questo caso, di utilizzare una parola tanto forte quanto abusata come censura. Qualcosa che va contro la libertà di espressione, e non che questa espressione fosse così “violenta” da giustificarne la rimozione, anzi. Chiaramente poi si è aperto il caso e si sono sollevate moltissime polemiche più che giustificate. Questo è uno dei flash del notiziario video settimanale di Giuseppe Avico. Tre minuti di informazione di ogni genere raccontata e con didascalie.

Si parla dell’attacco del New York Times allo spritz (nel video si fa riferimento anche alla storia dello storico drink pre-dinner). NYT: “Prosecco di bassa qualità, non è un buon drink”. La stroncatura del quotidiano statunitense non solo è fondata sulla pura soggettività, ma è proprio sbagliata. Accusare lo spritz di essere fatto con materie prime scadenti è del tutto opinabile, anche solo per il fatto che la qualità del prosecco, per esempio, dipende da bar a bar. Insomma, stavolta il giornalone ha cannato seriamente.

Poi ancora nel video si parla del gigantesco manifesto (250 metri quadrati) contro l’aborto affisso in via Tiburtina, Roma. Il manifesto ritrae Michelino, un feto di 11 settimane dal concepimento, con lo slogan: “Cara Greta se vuoi salvare il pianeta, salviamo i cuccioli d’uomo”. Il messaggio è ovviamente rivolto a Greta Thunberg, e tutti ormai sappiamo chi è. Autore del cartellone è l’associazione Pro vita e Famiglia. Ovviamente si sono succedute molte polemiche, stavolta abbastanza fondate, soprattutto perché si discute di un argomento spigoloso come quello della gravidanza in relazione alla legge 194, che sì è una legge, ma vale la pena ricordare che è stata anche e soprattutto una conquista.

Infine nel video si parla della vicenda che ha visto coinvolti Cristiano Ronaldo e Alessandro Florenzi durante la partita Roma-Juventus di domenica scorsa. Durante il match il portoghese ha zittito Florenzi facendo un gesto con la mano per indicare la sua statura. Ovviamente le telecamere hanno ripreso tutto, anche il suo labiale: “Zitto, sei troppo basso per parlare”. Nessuna rissa, nessuno scontro particolare. Ma ironia della sorte, chi ha segnato il gol del vantaggio poco dopo? Proprio Alessandro Florenzi. Alla fine, la vendetta migliore da parte del “piccoletto” Florenzi è stata proprio quella di far gol. Il karma applicato al calcio.