Tg News, le notizie della settimana: manifesti con sonetti di poeti famosi per coprire le svastiche, burnout, il sindaco più giovane d’Italia

Giuseppe Avico
Pubblicato il 31 maggio 2019 6:52 | Ultimo aggiornamento: 31 maggio 2019 6:52
Tg News, le notizie della settimana: manifesti con sonetti di poeti famosi per coprire le svastiche, burnout, il sindaco più giovane d'Italia

Tg News, le notizie della settimana: manifesti con sonetti di poeti famosi per coprire le svastiche, burnout, il sindaco più giovane d’Italia

ROMA – Nella notte tra il 27 e il 28 maggio a Fiumicino (Roma) qualcuno ha affisso decine di fogli sui muri, sugli alberi e sui pali. Su quei fogli c’erano sonetti di poeti come Leopardi, Ungaretti e Shakespeare. Sono stati affissi per coprire nella maniera più originale possibile scritte e simboli di Forza Nuova, oltre che le svastiche. Inutile dire che il gesto è diventato presto virale sui social. Peccato, però, che il giorno dopo Fiumicino si è risvegliata ancora con quei simboli in bella vista. Qualcuno, infatti, si è divertito ad imbrattare quei fogli con svastiche, croci celtiche e scritte nazi-fasciste. Qualche foglio è stato anche strappato. Questo è uno dei flash del notiziario video settimanale di Giuseppe Avico. Tre minuti di informazione di ogni genere raccontata e con didascalie.

Nel video poi si parla del burnout. Cos’è? E’ una condizione psicologica e fisica che si manifesta a seguito di un forte e prolungato stress lavorativo. In molti ne soffrono e forse neanche lo sanno. E’ notizia di qualche giorno fa che l’Oms, ossia l’Organizzazione mondiale della Sanità, ha riconosciuto lo stress da lavoro, il burnout, come sindrome e l’ha inserito nel suo grande elenco dei disturbi medici. Chiunque ne può soffrire, dal vip alla casalinga e pensate che negli Stati Uniti una persona su quattro ha a che fare con il burnout. Se pensiamo all’Italia, per esempio, bisogna registrare l’aumento dei suicidi nelle forze di polizia, 21 nei primi 5 mesi del 2019. E’ chiaro che il burnout può essere una delle principali cause.

Infine nel video si parla di Onore, un piccolo comune in provincia di Bergamo, e soprattutto del suo sindaco. Da lunedì scorso, infatti, il primo cittadino del paese è Michele Schiavi, che con i suoi 20 anni diventa il sindaco più giovane d’Italia. Classe 1999 il ragazzo è studente di Giurisprudenza ed è a capo della lista “Innanzitutto Onore”. E pensare che ha cominciato la sua carriera a 15 anni mandando una mail…

5 x 1000