Torre Colimena, 73 pakistani accolti dal Comune VIDEO. Vicesindaco insultato sui social

di redazione Blitz
Pubblicato il 4 giugno 2019 15:55 | Ultimo aggiornamento: 4 giugno 2019 15:59
torre colimena avetrana taranto

Torre Colimena (Avetrana): sbarcano 73 pakistani (foto Ansa)

TARANTO – Il vicesindaco di Avetrana, Alessandro Scarciglia, ha ricevuto offese e insulti sui social network dopo essersi prodigato per l’accoglienza ai 73 migranti pakistani sbarcati domenica 2 giugno sulla spiaggia di Torre Colimena, nel vicino comune di Manduria (Taranto). A lui esprime solidarietà la Cgil di Taranto “per l’aggressione via web” e lo ringrazia “per il lavoro istituzionale impeccabile” e per aver “fatto il buon amministratore”.

Su richiesta dei carabinieri, che chiedevano la disponibilità di locali per sistemare temporaneamente i profughi, Scarciglia domenica ha messo a disposizione, in rappresentanza dell’amministrazione, il campo sportivo. Grazie a un ristoratore del posto, al titolare di un negozio di casalinghi e alla generosità dei cittadini, i migranti hanno ricevuto un pasto caldo, bottigliette d’acqua, bicchieri posate, indumenti e scarpe. L’operazione di accoglienza è stata coordinata dallo stesso Scarciglia (politicamente di destra e ultimamente senza tessere di partito) e dal consigliere di minoranza Micelli.

i 73 migranti sono sbarcati sulla spiaggia di Torre Colimena nella marina di Manduria. Sono tutti uomini adulti e qualche minorenne: quasi tutti, dopo essere stati fermati dai carabinieri sulla litoranea di Torre Colimena e nella località balneare di San Pietro in Bevagna, sono stati accompagnati nello stadio comunale della vicina Avetrana prima di essere trasferiti nell’hot spot di Taranto. In carcere sono finiti i due scafisti ucraini Oleksii Boiko, di 38 anni, e Serhii Cheromukhin, di 48.

5 x 1000

Fonte: Ansa, Youtube