Trieste, violenta rissa in strada: 80enne preso a pugni in faccia VIDEO

di redazione Blitz
Pubblicato il 19 Dicembre 2019 11:29 | Ultimo aggiornamento: 19 Dicembre 2019 11:29
trieste violenta rissa in strada

Trieste, violenta rissa in stada

ROMA – Lite, con tanto di rissa, a Trieste. Accade il pomeriggio di mercoledì 18 dicembre in piazza Puecher, nel rione di San Giacomo: protagonisti sono quattro uomini, due italiani e altri due probabilmente stranieri che, al culmine di un diverbio nato per futili motivi, sono arrivati a darsele di santa ragione.

La violenza è stata ripresa e pubblicata da una cittadina per poi finire anche su Il Piccolo, il più noto quotidiano locale. Tra i due italiani che vengono aggrediti c’è un anziano di 80 anni. La rissa, come mostrano le immagini, è avvenuta nel centro della carreggiata costringendo la circolazione veicolare a fermarsi per diversi minuti.  Una volta a terra, i contendenti si colpiscono senza esclusione di colpi.

Il tutto avviene nell’indifferenza delle persone presenti: qualcuno però, ad un certo punto prova ad avvicinarsi con cautela ai 4 soggetti ancora intenti a picchiarsi senza però intervenire in modo deciso.

Ad avere la peggio sono stati i due italiani che hanno riportato ferite e contusioni al volto. Sul posto sono arrivati i Carabinieri e la Polizia che hanno identificato due persone. Le altre due coinvolte nella rissa sarebbero invece fuggite. Le forze dell’ordine hanno subito fatto partire un’indagine per risalire alle persone coinvolte per accertare le responsabilità.

Trieste, la vittima dell’aggressione commenta il grave episodio

La vittima dell’aggressione ha commentato quanto accaduto tramite un video Facebook in cui ha ringraziato “tutti i triestini per la solidarietà ricevuta in merito all’aggressione di ieri, poco lontano dal mio bar. Erano due persone relativamente giovani, di 25 e 30 anni, di cui credo si possano vedere gli effetti”.

L’uomo mostra un grosso livido sull’occhio destro raccontando di aver ricevuto “un calcio in faccia alla sprovvista durante una mera discussione per niente. Ringrazio mio papà quasi 80enne e reduce da un ictus, che ha preso in carico una di queste due persone subendo almeno una trentina di pugni in testa e in faccia dove capitava. Alla fine era una maschera di sangue”.

La vittima si dice preoccupato per le conseguenze perché la “madre, che è sempre dietro al bancone, adesso ha paura che queste persone tornino, teme per la sua incolumità. Io sono stato aggredito brutalmente e questo non è un discorso positivo per la nostra bella città”.

Fonte: YouTube, Il Piccolo, Il Giornale