Video

Truffa bancomat di Roma: “Signora, le son caduti i soldi”. E rubavano la carta

Truffa bancomat di Roma: "Signora, le son caduti i soldi". E rubavano la carta

Truffa bancomat di Roma: “Signora, le son caduti i soldi”. E rubavano la carta

ROMA –  “Signora, le sono caduti dei soldi”: e poi, via: la complice rubava la tessera bancomat e la sostituiva con una falsa e la truffa era fatta. Quattro donne  tra i 20 ed i 39 anni e un uomo di 25 anni, tutti di origini romene, sono stati arrestati a Roma per aver messo a segno diversi raggiri negli sportelli bancomat in varie zone della Capitale. 

Adocchiata la persona, quasi sempre anziana, i cinque entravano in azione. Il piano assegnava ad ognuno dei componenti della banda, un ruolo diverso: l’uomo faceva da palo, una donna matura, dall’aspetto insospettabile, si sporgeva per carpire il codice segreto che la vittima digitava e lo annotava sul cellulare, una ragazza distoglieva la vittima nel momento in cui stava per ritirare la carta dallo sportello, facendo notare che le era caduta una banconota a terra che lei stessa aveva posizionato, un’altra ragazza nel momento in cui la vittima si abbassava per prendere la banconota a terra, ritirava la carta bancomat appena utilizzata e ne lasciava un’altra rubata.

Le carte bancomat così rimediate con i codici carpiti dalla complice, venivano poi usate presso gli stessi sportelli bancomat, prosciugando i conti delle malcapitate vittime prima che potessero accorgersi del furto e bloccarle.

I carabinieri li hanno bloccati e li hanno smascherati anche grazie a dei video delle telecamere di sicurezza di alcuni istituti di credito dove agivano. Nella casa dei cinque, in piazza Piero Puricelli, i carabinieri hanno trovato altre carte di credito rubate.

To Top