Trump arriva in Belgio: si gioca semifinale Mondiali, non c’è nessuno ad accoglierlo VIDEO

di redazione Blitz
Pubblicato il 11 luglio 2018 12:04 | Ultimo aggiornamento: 11 luglio 2018 12:04
Trump arriva in Belgio

Trump arriva in Belgio: si gioca semifinale Mondiali, non c’è nessuno ad accoglierlo

BRUXELLES – Donald Trump arriva in Belgio con la moglie Melania per partecipare al vertice della Nato a Bruxelles. Il Belgio sta però giocando la semifinale ai Mondiali con la Francia e così ad accogliere il presidente [App di Blitzquotidiano, gratis, clicca qui,- Ladyblitz clicca qui –Cronaca Oggi, App on Google Play] c’è solo un funzionario del ministero degli Esteri.

Il re Filippo è infatti a San Pietroburgo per seguire il match. Il premier Michel è invece in una cittadina belga a seguire la partita. Nemmeno il ministro degli Esteri è presente per fare le veci del governo: anche Didier Reynders è infatti in Russia. Il compito è toccato quindi all’ambasciatore Françoise Gustin, capo del protocollo al ministero degli Affari esteri.

Prima di atterrare, Donald Trump ha twittato dall’Air Force One parlando della situazione Nato e sollecitando il rimborso agli Usa dei mancati pagamenti di molti Paesi: “Molti Paesi nella Nato, che siamo chiamati a difendere, non solo sono sotto il loro attuale impegno del 2% (che è basso) ma anche inadempienti per molti anni nei pagamenti che non hanno fatto. Rimborseranno gli Usa?”

Trump ha proseguito: “L’Unione europea rende impossibile per i nostri agricoltori, lavoratori e società fare business in Europa (gli Usa hanno 151 miliardi di dollari di deficit commerciale) e poi vogliono che noi li difendiamo felicemente attraverso la Nato, e paghiamo gentilmente per questo. Non funziona proprio!”.

La risposta del segretario generale della Nato Jens Stoltenberg. 

“Il presidente Usa Donald Trump ha usato un linguaggio diretto sulle spese della difesa, ma tutti gli alleati sono d’accordo”. A dirlo è il segretario generale della Nato Jens Stoltenberg: “Gli alleati si sono impegnati nell’aumentare le spese della difesa” al 2% entro il 2024 “e ci stiamo muovendo sulla giusta direzione”, ha aggiunto il segretario generale della Nato precisando che il summit “è molto importante” e si discuteranno diversi temi tra cui le “strutture di comando in Usa e Germania e gli sforzi per combattere il terrorismo”.

Privacy Preference Center

Necessari

installato da wordpress di default, non vengono utilizzati in alcun modo

wordpress

Advertising

Analytics

Utilizzati per stimare il traffico del sito

_ga,_gat,_gid,WT

Other