Tsunami e terremoto in Indonesia: il fenomeno della liquefazione del terreno ripreso dal satellite VIDEO

di redazione Blitz
Pubblicato il 9 ottobre 2018 15:54 | Ultimo aggiornamento: 9 ottobre 2018 15:54
tsunami indonesia satellite

Tsunami e terremoto in Indonesia: il fenomeno della liquefazione del terreno ripreso dal satellite

PALU – Il satellite mostra il processo di liquefazione del suolo avvenuto nella città di Palu, sull’Isola indonesiana di Sulawesi, a causa del sisma magnitudo 7.5 avvenuto il 28 settembre e del successivo tsunami.

Del fenomeno che ha inghiottito nel fango strade ed edifici, Blitz Quotidiano aveva già parlato. 

Il fenomeno avviene a causa della presenza di un’alta quantità di sabbia impregnata con acqua. L’Indonesia è un paese tropicale molto piovoso che, a causa del terremoto magbitudo 7.5, è stato scosso violentemente. Dato che gli spazi microscopici attorno ai granuli di sedimenti sono riempiti d’acqua, l’agitazione provocata dal sisma fa sì che i grani si compattino facendo così aumentare la pressione dell’acqua.

Il terreno diventa quindi instabile e affonda in modo non uniforme, facendo perdere la capacità di supportare strutture costruite sopra o dentro. Tra queste, a cedere spesso con risultati mortali sono anche le case, le fondazioni e i ponti. 

Il video è stato condiviso su Twitter da Sutopo Purwo Nugroho, portavoce della Ong indonesiana Aksi Cepat Tanggap nonché funzionario della protezione civile locale.

Intanto sono almeno 5 mila le persone che ancora mancano all’appello. Il bilancio delle vittime del disastro ha superto le 1700 vittime con almeno 5mila dispersi. Finora le autorità indonesiane avevano ipotizzato che il numero dei dispersi fosse di alcune centinaia, nonostante le numerose organizzazioni che operano nella zona interessata nei giorni scorsi avessero già avvertito che ci potevano essere più di un migliaio di dispersi tra Petobo e Balaroa, due quartieri di Palu.