Ubriaco al volante gira in tondo per 16 volte all’incrocio. E quando scende dall’auto… VIDEO

di Redazione Blitz
Pubblicato il 10 Novembre 2020 15:25 | Ultimo aggiornamento: 10 Novembre 2020 15:25
Ubriaco al volante incrocio

Ubriaco al volante gira in tondo per 16 volte all’incrocio. E quando scende dall’auto… VIDEO

Un automobilista ubriaco ha girato 16 volte in tondo con la propria vettura nel bel mezzo di un incrocio stradale. 

Al volante completamente ubriaco, ha girato in tondo con la propria auto, nel bel mezzo di un incrocio stradale a Nanyang, in Cina.

Come mostra il video, ripreso dalle telecamere di sicurezza e velocizzato, l’uomo – risultato positivo all’alcol test – è poi sceso dalla macchina a torso nudo ed è caduto a terra. La Polizia lo ha arrestato con l’accusa di guida in stato di ebbrezza.

Incidenti stradali, il 2019 in Italia

In Italia nel 2019 sono stati 172.183 gli incidenti stradali con lesioni a persone. Lieve calo rispetto al 2018 (-0,2%), con 3.173 vittime e 241.384 feriti.

Il numero dei morti diminuisce rispetto al 2018 (-161), per il secondo anno consecutivo dopo l’aumento registrato nel 2017, e si attesta sul livello minimo mai raggiunto nell’ultima decade.

Diminuiscono le vittime su tutti gli ambiti stradali. Forte il calo registrato sulle autostrade, pari al 6,1% (310 vittime). Sulle strade urbane la diminuzione rispetto al 2018 è pari al 5,0% con 1.331 morti; una flessione più contenuta si registra, invece, sulle strade extraurbane (-4,4%; 1.532 vittime).

In Europa, il numero delle vittime di incidenti stradali diminuisce del 2,3% rispetto all’anno precedente: complessivamente, nel 2019 sono state poco più di 24mila contro 25.191 del 2018. Nel
confronto tra il 2019 e il 2010 (anno di benchmark per la sicurezza stradale) i decessi si riducono del 22% in Europa e del 23% in Italia. Ogni milione di abitanti, nel 2019 si contano 48,1 morti per incidente stradale nella Ue e 52,6 nel nostro Paese, che rimane stabile al 16° posto della graduatoria europea.

Tra le cause più frequenti si confermano la distrazione alla guida, il mancato rispetto della precedenza e la velocità troppo elevata (nel complesso il 38,2% dei casi). Le violazioni al Codice della Strada risultano in aumento rispetto al 2018; le più sanzionate sono l’inosservanza della segnaletica, il mancato utilizzo di dispositivi di sicurezza a bordo. (fonte REPUBBLICA, ISTAT)