Ucraina, dopo la fuga di Yanukovich abbattute cento statue di Lenin (video)

di Redazione Blitz
Pubblicato il 27 febbraio 2014 9:47 | Ultimo aggiornamento: 27 febbraio 2014 9:47
Ucraina, dopo la fuga di Yanukovich abbattute cento statue di Lenin

Ucraina, abbattute cento statue di Lenin (foto Ap)

KIEV – Dopo la caduta e la fuga di Viktor Yanukovich, in Ucraina vengono smantellate tutte le 1500 statue di Vladimir Lenin che si trovano nel paese.

A segnalare le oltre cento fino ad ora rimosse, è stato il movimento Euromaidan che ha disegnato una mappa interattiva postata su internet. Il momento di destra Pravy Sector ha buttato giù la statua che si trovava a Zhytomyr, e ha twittato foto di azioni uguali a Odessa e Bila Tserkva.

Già a dicembre un gruppo di anti-governativi aveva abbattuto a colpi di martello la statua di Lenin a Kiev al grido: “Yanukovich, tu sei il prossimo!”. Hanno poi portato via i suoi pezzi come souvenir. La distruzione delle statue di Lenin è cominciata nel 2012: in quell’anno, ben 12 statue sono state distrutte, imbrattate o vestite con abiti da coniglio.

Non tutti però distruggono gli emblemi del partito comunista: in molti continuano a difendere quei simboli. In Crimea ad esempio,  sono nati gruppi di autodifesa che fanno guardia alle statue. A Kharkiv invece, 3mila persone si sono barricate intorno ad una delle statue del padre della rivoluzione sovietica.