Ucraina: morta Oksana Makar, stuprata e bruciata viva

Pubblicato il 29 Marzo 2012 11:35 | Ultimo aggiornamento: 29 Marzo 2012 12:04

KIEV, 29 MAR – E’ morta stamattina nel Centro ustioni di Donetsk Oksana Makar, una ragazza di 18 anni stuprata e poi bruciata viva da tre giovani alcune settimane fa. Oksana aveva ustioni sul 55% del corpo e le amputazioni di un braccio e di un piede non sono bastate a salvarla. La 18enne, secondo l’agenzia Interfax, sarebbe stata invitata da un conoscente appena un po’ più grande di lei in un appartamento di Nikolaiev, nell’Ucraina meridionale, e lì violentata dal giovane e da due suoi amici. Poi, forse per evitare che parlasse, i tre avrebbero tentato di uccidere Oksana dandole fuoco.