Chicago, un uomo si è arrampicato fino al 16° piano della Trump Tower: voleva parlare con il presidente VIDEO

di Caterina Galloni
Pubblicato il 25 Ottobre 2020 5:19 | Ultimo aggiornamento: 20 Ottobre 2020 16:31
Chicago, un uomo si è arrampicato fino al 16° piano della Trump Tower: voleva parlare con presidente VIDEO

Chicago, un uomo si è arrampicato fino al 16° piano della Trump Tower: voleva parlare con il presidente (foto da VIDEO YouTube)

Un uomo ha scalato la Trump Tower di Chicago arrivando fino al sedicesimo piano: voleva parlare con il presidente degli Stati Uniti.

Un uomo rimasto appeso per 13 ore con una fune al pianerottolo del 16.mo piano della Trump Tower di Chicago, chiedendo di parlare con il presidente USA, è stato convinto a scendere senza incidenti dalla polizia.

Secondo quanto riportato dal Chicago Tribune, al momento non sono stati resi noti né il nome né l’età dell’uomo. Si sa soltanto che nella faticosa trattativa è entrato anche un interprete di russo.

I negoziatori della polizia hanno parlato con l’uomo da un balcone dell’edificio.

Il comandante Patty Casey, che dirige l’unità investigativa sui minori, ha detto che era presente un interprete russo e hanno collaborato anche i dipendenti dell’edificio.

I negoziatori, ha detto Casey “Erano pazienti e gentili, hanno passato ore a trattare con quest’uomo sconvolto che apparentemente era in crisi.

“Diceva che voleva discutere con i giornalisti su molte questioni sociali”.

Casey e Ahern, portavoce della polizia, non hanno spiegato quali fossero le “questioni sociali”.

L’uomo aveva minacciato di usare il coltello per tagliare la corda ma alla fine lo ha consegnato alla polizia ed è stato tratto in salvo.

In un video che circola sui social media si vede un uomo che regge una corda rossa in una mano e nell’altra stringe un coltello.

Nel video, chiede di parlare con il presidente Donald Trump o con i media.

In caso contrario, minaccia di tagliare la corda.

Tratto in salvo viene caricato su un’ambulanza dei vigili del fuoco di Chicago fuori dal Trump International Hotel & Tower.

L’uomo penzolava dal 16° piano dell’edificio da più di 13 ore.

La polizia di Chicago non è stata in grado di confermare immediatamente se il video riguardasse l’uomo che è stato portato fuori dall’edificio su una barella a cui era stato ammanettato.

Casey ha detto che l’uomo sarebbe stato portato in un ospedale dove avrebbe sarebbe stato sottoposto a una valutazione sul suo stato mentale.

Ahern ha detto che dopo l’esito della valutazione, si aspetta che nei confronti dell’uomo siano presentate delle accuse.

Matias ha detto che l’uomo ha fatto diverse richieste, alcune delle quali la polizia è stata in grado di soddisfare.

“Abbiamo concordato un paio di concessioni che avremmo potuto accettare e che erano sicure”, ha detto, ma non era previsto che potesse parlare con i giornalisti.

Alla domanda se la polizia fosse intenzionata a fare in modo che parlasse con il presidente, Matias ha scosso la testa facendo capire che era un “no”.

Non è chiaro se Trump fosse a conoscenza della situazione nella proprietà che porta il suo nome, o se avesse ricevuto la notizia che l’uomo voleva parlare con lui.