Usa, alluvione devasta Nord Sud Carolina: 7 morti FOTO VIDEO

di redazione Blitz
Pubblicato il 5 Ottobre 2015 9:09 | Ultimo aggiornamento: 5 Ottobre 2015 9:09

COLUMBIA – Alluvione e morti anche oltreoceano in seguito al passaggio dell‘uragano Joaquin. I temporali hanno interessato quasi tutta la East Coast, con danni e disagi in North Carolina, Virginia, Georgia e New Jersey, con venti e pioggia segnalate anche a New York, ma lo stato più colpito è il South Carolina dove la pioggia-record ha allagato strade e ponti: 30mila persone sono ancora senza corrente elettrica. Il bilancio dei morti sale a sette: l’ultimo corpo ritrovato è quello di una donna, rimasta intrappolata nella sua auto sommersa dall’acqua a Columbia. Un uomo ha invece perso il controllo della sua auto sotto le piogge torrenziali andandosi a schiantare contro un muro. Tra giovedì e domenica, altre cinque persone sono morte in incidenti d’auto. Una persona è deceduta a Fayetteville, nel North Carolina, dopo che il vento ha fatto crollare un albero finito sulla sua auto.

“Una situazione catastrofica”, l’hanno definita i meteorologi locali mentre il governatore della Carolina del Sud, Nikki Haley, invita i cittadini a “restare in casa”. Mai vista così tanta pioggia in 1000 anni, ha detto. Charleston e la capitale Columbia sono le due città più colpite con strade chiuse al traffico e parecchi disagi segnalati anche in aeroporto. I servizi di emergenza hanno soccorso 130 persone rimaste intrappolate per strada mentre l’acqua rischiava di travolgerli. Il presidente Usa, Barack Obama, ha già dichiarato lo stato di emergenza, sbloccando i fondi previsti in situazioni di questo tipo e chiedendo un coordinamento degli sforzi per assistere la popolazione.