Video YouTube, studentessa accusa Jeb Bush: “Suo fratello ha creato l’Isis”

di Redazione Blitz
Pubblicato il 14 Maggio 2015 14:31 | Ultimo aggiornamento: 15 Maggio 2015 10:53
Usa, Jeb Bush accusato in campagna elettorale: "Suol fratello ha creato l'Isis"

Jeb Bush (Foto Lapresse)

WASHINGTON – “E’ stato Suo fratello a creare lo Stato Islamico“: prima o poi quest’accusa doveva arrivare a Jeb Bush, candidato alla nomination repubblicana per la corsa alla Casa Bianca e fratello di George W. Bush. A muovergliela è stata una studentessa di 19 anni, Ivy Ziedrich, dell’Università del Nevada.

L’ex governatore della Florida stava tenendo una conferenza nell’ambito della propria campagna elettorale. Prima dell’accusa della giovane studentessa aveva incolpato l’amministrazione democratica e la sua politica estera per l’ascesa del gruppo terroristico islamista.

Secondo Jeb Bush quando le forze americane hanno lasciato l’Iraq “la sicurezza era stata stabilita, al Qaeda rimossa, vi era un fragile sistema che doveva essere sostenuto eliminando la violenza settaria”. Per la studentessa, invece, le parole di Bush sono solo “retorica per coinvolgerci in nuove guerre” come le “guerre senza senso” avviate dal fratello che “ha mandato giovani americani a morire per l’idea dell’eccezionalismo americano”.

Si tratta di un episodio non certo macroscopico, ma che conferma come sarà difficile in questa campagna elettorale per Bush presentare una sua posizione in politica estera senza dover fare i conti con la pesante eredità del fratello.