Usa, muoiono facendo Car Surfing: al processo il video dell’incidente

Pubblicato il 7 Febbraio 2012 16:22 | Ultimo aggiornamento: 7 Febbraio 2012 16:22

DEBARY (FLORIDA) – Due tagazzi, mentre stavano facendo “car surfing” sul Suv di un amico, sono morti dopo che l’auto su cui stavano “surfando” si è ribaltata prendendo fuoco.

Joshua Ritter, il 19enne che era alla guida, si è presentato in lacrime in tribunale, soprattutto dopo aver mostrato un filmato amatoriale che ripercorre gli ultimi attimi prima dell’incidente, costato la vita a Carlos Velazco e Hunter Perez, entrambi di 18 anni. Nell’incidente sono rimasti feriti altri due giovani, Ryan Jenkins, 17 e Kenyanna Hawkins, 18anni che però non sono finiti sotto accusa come nel caso di Joshua, che si trovava alla guida.

Nel video si possono sentire le ultime parole scherzose delle vittime prima dello schianto. Uno dice: “Se dovessimo morire sappiate che è stata un’idea di Carlos”, mentre l’altro grida: “Questa è un follia”.  Adesso Joshua, che guidava a 70 miglia orarie su una strada in cui il limite era di 35, è stato condannato ad un anno ai domiciliari e cinque di libertà vigilata. Il ragazzo è tutt’ora sconvolto per aver causato la morte dei suoi amici: “MI dispiace, non dimenticherò mai quello che è successo. Chiedo scusa alle loro famiglie, non sono in grado di spiegare quello che successe, mi dispiace”.

Il video mostrato in aula raccontato attraverso il servizio di My Fox:

Nel novembre dello scorso anno, la madre di una delle vittime aveva incontrato Joshua Ritter: