VIDEO YouTube – Argentina, città segreta dei nazisti nascosta nella giungla

di Redazione Blitz
Pubblicato il 24 Marzo 2015 10:35 | Ultimo aggiornamento: 24 Marzo 2015 10:35
VIDEO YouTube - Argentina, città segreta dei nazisti nascosta nella giungla

Argentina, città segreta dei nazisti nascosta nella giungla

BUENOS AIRES – La giungla argentina nasconde una città segreta dei nazisti. Sarebbe stata costruita quando la Secondo Guerra Mondiale virava al peggio per la Germania, secondo lo storico Daniel Schavelzon. Si tratta di alcuni edifici con una “struttura tipica dell’ingegneria europea”, con un blocco per gli alloggi, un magazzino per le scorte e una casamatta che permette di controllare la zona intorno, spiega Filippo Fiorini sulla Stampa. 

A far pensare che quel fortino era un rifugio dei tedeschi sono alcuni elementi ritrovati lì: delle monete battute dal Reich tra il 1938 e il 1944, le ceramiche delle piastrelle e delle scatolette. Del resto furono molti i nazisti che trovarono rifugio proprio in Sudamerica in quegli anni, come ricorda Fiorini sulla Stampa: Adolf Eichman, Erich Priebke, il “Macellaio di Riga” Eduard Roschmann, Klaus Barbie, Josef Mengele.

Sono diversi gli elementi che uniscono la Germania all’Argentina: come l’entusiasmo con cui la comunità germano-argentina militò nel primo nazismo e la somiglianza di certi luoghi della Patagonia con le Alpi della Baviera. Il compito di studiare un posto per la ritirata in caso di caduta del regime in Europa venne affidato al ministro dell’Agricoltura e teorico della supremazia razziale, Walter Darré, nato a Buenos Aires da immigrati tedeschi e qui rimasto fino all’adolescenza.

E il fortino trovato da Schavelzon sarebbe solo uno dei tanti: “Forse ne sono stati costruiti a decine”, ha detto a Firoini lo storico, che è già sulle tracce del secondo nascondiglio.