VIDEO YouTube: kamikaze bloccato mentre entra in moschea si fa esplodere nel parcheggio

di Redazione Blitz
Pubblicato il 5 Giugno 2015 16:22 | Ultimo aggiornamento: 5 Giugno 2015 16:25

DAMMAM (ARABIA SAUDITA) – Nuovo attentato terroristico in Arabia Saudita, contro la minoranza sciita. Durante la preghiera del venerdì, un kamikaze ha cercato di lanciarsi contro una moschea sciita a Dammam, capoluogo della provincia orientale di al-Sharqiyya nota per essere l’area più ricca di petrolio al mondo. L’esplosione è avvenuta nel parcheggio della moschea ed ha ucciso 4 persone.

Stando al racconto dei testimoni oculari, un addetto si è reso conto delle intenzioni del kamikaze che voleva entrare nella moschea ed ha tentato di fermarlo. A quel punto l’attentatore e tornato verso la sua auto e si è fatto esplodere. Nella deflagrazione sarebbe morto l’attentatore, l’addetto, una seconda persona accorsa per fermare l’attentatore, ed una quarta persona che stava andando a pregare. La guardia di sicurezza che si è accorta dell’attentatore vestito da donna per non destare sospetto, era il 25enne Abdul al-Arbash. Insieme a suo cugino Mohammed Bin Isa, Abdul è morto per salvare decine di vite. Il ragazzo aveva studiato ingegneria presso la Wichita State University del Kansas negli Stati Uniti.

L’uomo che si è fatto esplodere si chiamava invece Abu Jandal al-Jazrawi e voleva compiere la strage per conto dell’Isis che ha rivendicato l’attentato.