VIDEO YouTube: Metro Roma, pendolari esasperati tentano di aggredire macchinista a Termini

di Redazione Blitz
Pubblicato il 23 luglio 2015 14:14 | Ultimo aggiornamento: 23 luglio 2015 14:16
Metro Roma, pendolari esasperati tentano di aggredire macchinista a Termini

Metro Roma, pendolari esasperati tentano di aggredire macchinista a Termini

ROMA – Ancora ritardi della metropolitana di Roma e alla fermata di Roma Termini (importante punto di snodo in cui si intrecciano la linea A e la linea B), mercoledì 22 luglio ci sono stati episodi di violenza. Alcuni pendolari esasperati si sono riversati sui macchinisti che sono stati scortati fuori dalla sicurezza verso il gabiotto. A raccontarlo è Flaminia Savelli su Repubblica. E su YouTube c’è anche un video che mostra la gente che sale comunque su un mezzo che un macchinista ha dichiarato guasto. In queste settimane, infatti, molti macchinisti dell’Atac hanno messo in campo uno sciopero bianco per protestare contro il contratto che il Campidoglio ha proposto loro. Sciopero bianco che consiste in continui ritardi dei treni (fino a 40 minuti) provocati dal fatto che i macchinisti attuano il contratto alla lettera che prevede che il convoglio, in caso di guasto accertato o presunto, non debba partire.

Scrive Savelli:

“A far esplodere la protesta dei viaggiatori è stato il ritardo, l’ennesimo, del convoglio atteso alla stazione Termini: «Ci sarebbe da prendere i bastoni», ha urlato un passeggero esasperato. Le guardie giurate hanno poi riportato la calma e consentito al treno di ripartire dopo circa dieci minuti”.

Alle stazioni e all’interno dei vagoni, si sfiorano i 38 gradi.

“E c’è massima allerta nelle stazioni della Roma Lido di Magliana, San Paolo e Piramide dove le macchiniste vengono scortate fino al gabbiotto dagli agenti della polizia. Il timore infatti è che la situazione degeneri come accaduto venerdì scorso quando un gruppo di viaggiatori, per l’ennesimo treno guasto, ha “assaltato” con sassi e spallate il gabbiotto del macchinista: ‘Siamo spaventate perché abbiamo visto cosa può accadere’, spiega una macchinista in turno pomeridiano alla stazione di Magliana”.