VIDEO YouTube: Nubifragio Firenze, 18 profughi aiutano a pulire le strade

di Redazione Blitz
Pubblicato il 4 agosto 2015 11:42 | Ultimo aggiornamento: 4 agosto 2015 11:42
Nubifragio Firenze, 18 profughi aiutano a pulire le strade

Nubifragio Firenze, 18 profughi aiutano a pulire le strade

FIRENZE – Vengono dal Mali, dal Senegal, dal Gambia e dal Bangladesh i 18 migranti che sono scesi per le strade di Firenze a dare una mano nelle operazioni di pulizia del Lungarno Colombo, dopo il nubifragio che sabato scorso ha flagellato la città. Un’operazione concordata fra Comune, Prefettura, cooperative sociali e associazioni, che nei prossimi giorni sarà replicata, e che ha ricevuto l’apprezzamento del sottosegretario alla Presidenza del Consiglio Luca Lotti. “Credo che sia un’esperienza lodevole, che in questo caso ha fatto il Comune di Firenze e che potrebbero fare altre amministrazioni”, ha detto, osservando che “se ci sono delle occasioni nelle quali i migranti possono dare una mano nelle comunità che li ospitano non c’è niente di male, anzi”.

I profughi che il comune di Firenze ha coinvolto sotto forma di volontariato nella pulizia devastato dal maltempo, rappresentano secondo il sindaco Dario Nardella “un modo per rispondere alle solite polemiche che si fanno sul tema”.

Al segretario della Lega Nord Matteo Salvini, che su La7 ha definito l’idea “demenziale” rispetto al problema dell’immigrazione, il sindaco replica: “Salvini chiacchiera, noi siamo qui a lavorare. Se vuole darci una mano è ben accetto”.