VIDEO YouTube. Roberto Benigni celebra anniversario nascita di Dante in Senato

di Redazione Blitz
Pubblicato il 4 Maggio 2015 13:12 | Ultimo aggiornamento: 4 Maggio 2015 13:12
VIDEO YouTube. Roberto Benigni celebra anniversario nascita di Dante in Senato

Foto Ansa

ROMA – Roberto Benigni è arrivato all’aula del Senato il 4 maggio per celebrare i 750 anni della nascita di Dante. Neanche l’ufficialità dell’evento ha tenuto a freno l’esuberanza di Benigni, che inizia la sua performance con battute sullo stesso senato, sul premier Matteo Renzi e sul PD.

“Questo anniversario cade al momento giusto: se fosse arrivato tra due anni il Senato lo avrebbero trovato chiuso”,

esordisce Benigni nell’aula di Palazzo Madama, davanti al presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, al presidente del Senato, Pietro Grasso, al presidente emerito, Giorgio Napolitano, e ad altre autorità e aggiunge:

“Questo è proprio un posto dantesco, del resto Dante si è occupato di politica, intendeva la politica come dovrebbe essere considerata oggi, poter servire, costruire. Era impegnatissimo, ma si è fatto molti nemici per il suo caratteraccio. Del resto, si sa che i politici fiorentini hanno un caratteraccio. Non gli andava bene essere guelfo, bianco o nero, né ghibellino. Voleva far parte per se stesso, fondare il partito personale di Dante, insomma il Pd dell’epoca”.

Al termine del suo intervento il Senato ha dedicato a Benigni una standing ovation: tutta l’aula di Palazzo Madama si è alzata in piedi alla fine della performance del premio Oscar, che ha recitato a memoria, nell’emozione e nel silenzio generale, il XXXIII canto del Paradiso.

“La Divina Commedia – ha sottolineato Benigni – è un miracolo, è un’opera la cui bellezza mozza il fiato, scritta in una lingua che pur avendo oltre 700 anni si comprende ancora. E il canto più bello è proprio il XXXIII del Paradiso, l’ultimo, in cui c’è la perfezione dell’alveare, è proprio un diamante, un dono incredibile davanti al quale si rimane come sospesi”.