VIDEO YouTube. Sharma è gay e musulmano: in pellegrinaggio alla Mecca con telecamera nascosta

di Redazione Blitz
Pubblicato il 13 Maggio 2015 13:23 | Ultimo aggiornamento: 13 Maggio 2015 13:23
Sharma è gay e musulmano: in pellegrinaggio alla Mecca con telecamera nascosta

Sharma è gay e musulmano: in pellegrinaggio alla Mecca con telecamera nascosta

ROMA – Il regista indiano-americano Parvez Sharma ha nascosto una telecamera sotto la tunica bianca ed è partito per il pellegrinaggio alla Mecca, il luogo che un buon musulmano almeno una volta nella vita deve visitare. Parvez è musulmano ma è anche dichiaratamente omosessuale, una contraddizione che ha raccontato nel 2007 nel documentario “A Jihad for Love”.

Parvez, andando a la Mecca ha deciso di sfidare il tabù sessuale quanto il divieto di filmare il luogo più sacro dell’islam (entrambe le cose, essere gay e filmare i luoghi sacri dell’islam, sono punibili con la pena di morte). Il risultato è il lungometraggio “A sinner in Mecca” (un peccatore alla Mecca n.d.r) è stato presentato tra gli applausi all’HotDocs, il principale festival nord-americano del documentario. Il lavoro di Parvez Sharma è stato premiato. La sua presentazione è avvenuta in una cornice blindatissima a causa delle tantissime minacce ricevute dal regista.