VIDEO YouTube. Si perde in Australia SOS su sabbia lo salva

di Redazione Blitz
Pubblicato il 26 Agosto 2015 14:51 | Ultimo aggiornamento: 26 Agosto 2015 15:10

BRISBANE (AUSTRALIA) – Il 63enne esploratore britannico Geoff Keys ha vagato per due giorni nell’entroterra australiano a piedi nudi, nel Parco Nazionale di jardine, a nord del Queensland, senza cibo né acqua. L’uomo è riuscito a sopravvivere grazie a un SOS scritto sulla sabbia.

Keys si stava dirigendo verso una zona isolata e ad un certo punto ha perso l’orientamento. Sperando di riuscire a tornare sui suoi passi, l’esploratore ha pensato di attraversare a nuoto il torrente a ridosso della cascata Eliot Falls, ma ormai era a più di 12 km di distanza dal suo campo base. L’unica cosa che poteva fare era scrivere con un bastone sulla sabbia un messaggio di SOS. Il messaggio scelto per sperare di essere salvato è stato“Help 2807”, sigla che indicava la data del giorno in cui si era perso ed era accompagnato da una freccia diretta verso il luogo in cui si era incamminato.

A sorvolare il Parco di Jardine in questi giorni c’era Brad Foat, ufficiale della polizia del Queensland incaricato proprio della ricerca di persone scomparse. Geoff, ad un certo punto ha visto l’elicottero ha iniziato ad agitarsi saltando nell’acqua del torrente: grazie a questo movimento, l’ufficiale è riuscito a vederlo ed ha risposto salutandolo dal finestrino.

L’esploratore inglese, dopo essere stato salvato ha fatto un check-up in ospedale ha ringraziato tutti e si è rimesso in viaggio come se nulla fosse.