Wrestling, colpisce la testa dell’avversario con un mattone VIDEO

Pubblicato il 23 novembre 2018 19:05 | Ultimo aggiornamento: 23 novembre 2018 19:05
Wrestling colpisce avversario

Wrestling, colpisce la testa dell’avversario con un mattone

CITTA’ DEL MESSICO – Il lottatore portoricano di wrestling El Cuervo, 44 anni e vero nome Jaime Correa, è in terapia intensiva e sta lottando contro la morte dopo essere stato colpito, alla testa, con un mattone di cemento. A lancarlo è stato il suo rivale Hector Gonzalez (alias Angel o Demonio) di 54 anni. 

L’incontro si è tenuto in Messico lo scorso lunedì: ora Gonzalez è stato sospeso dalla “Mexican Boxing and Wrestling Commission”. Correa è stato operato d’urgenza per rimuovere un coagulo di sangue al cervello: il suo manager ha confermato che è vivo, ma è ancora in terapia intensiva.

Come si vede nelle immagini che seguono sconsigliate al pubblico più sensibile, El Cuervo ha colpito il suo avversario con una sedia. In risposta Angel o Demonio ha afferrato dei mattoni e li ha scagliati sulla sua testa, sorprendendolo alle spalle. L’uomo è collassato a terra ed è stato accompagnato fuori da un medico, poi è stato portato in ospedale. 

Dopo il match, Angel o Demonio ha rilasciato un’intervista spiegando di aver “semplicemente” sbagliato mira: “Volevo colpirlo sulle spalle e non alla testa”. Diversi suoi colleghi hanno condannato il gesto. Angel o Demonio, probabilmente ha chiuso qui la sua carriera di lottatore.