Su Youtube l’attivista No tav preso a calci dalla polizia

Pubblicato il 15 Luglio 2011 21:48 | Ultimo aggiornamento: 15 Luglio 2011 21:51

TORINO – Un attivista No Tav trascinato per decine di metri dai poliziotti, alcuni dei quali, al suo passaggio, lo prendono a calci: sono le immagini, relative agli incidenti alla Maddalena di Chiomonte dello scorso 3 luglio, che sono comparse oggi su Youtube e su uno dei siti di riferimento dei No Tav legati all’area dell’autonomia e dei centri sociali.

La ripresa riguarda gli scontri avvenuti nella zona di frazione Ramats, a qualche chilometro dal corteo ”istituzionale” con i politici e gli amminstratori, dove gruppi di militanti – che la Questura definisce ”black bloc” per la tonalita’ cromatica degli indumenti – hanno tentato di assaltare la recinzione del cantiere Tav; le forze dell’ordine hanno risposto con lacrimogeni, idranti e cariche di alleggerimento, durante le quali hanno eseguito alcuni arresti. Nel filmato, il militante viene trascinato fin dietro la recinzione; si vedono anche agenti che invitano i colleghi a non avventarsi su di lui. Il video non e’ tra quelli prodotti oggi dalla difesa al tribunale del riesame di Torino, dove si sono discussi i ricorsi presentati dai quattro arrestati. Uno degli avvocati ha pero’ prodotto una consulenza medico-legale da cui risulta che le numerose lesioni patite dai suoi due assistiti non sono compatibili con una semplice caduta.