Video

YOUTUBE Hitler, il bacio di Carla de Vries costato la testa a molte SS

hitler-bacio-carla-de-vries

Hitler, il bacio di Carla de Vries costato la testa a molte SS

BERLINO –  Carla de Vries è la donna che nel 1936 riuscì ad eludere il team della sicurezza di Adolf Hitler e a baciare il dittatore durante l‘XI Olimpiade di Berlino, seminando ovviamente il panico tra le SS.

In un filmato di 14 secondi si vede il momento in cui la Vries, di Norwalk, California, bacia il Führer che è abbastanza arrabbiato sia probabilmente per il contatto sia perché il team non era riuscito a bloccarla. La donna chiede al Fuhrer un autografo e riesce a dargli un fuggevole bacio sulla guancia.

In Germania il filmato sull’episodio fu messo al bando poiché si temeva che avrebbe trasmesso un’immagine di debolezza della sicurezza nazista. Fu visto comunque in tutto il mondo e de Vries diventò nota come “la donna che ha baciato Hitler”.

Parlando dell’episodio la donna, sposata con George, un produttore di latte, disse: “Beh, l’ho abbracciato perché sembrava amichevole e cortese. Non so perché l’ho fatto. Certamente non avevo programmato nulla del genere. E’ solo che sono una donna impulsiva, immagino”.

“E’ accaduto quando mi sono avvicinata per fare una foto a Hitler con la macchina fotografica. Hitler si stava spingendo in avanti, sorridendo, e sembrava così amichevole che mi sono avvicinata per chiedergli un autografo, che mi ha scritto sul biglietto d’ingresso. Ha continuato a sorridere e l’ho baciato”, ha raccontato la donna.  “Le persone vicine al box del Fuhrer iniziarono ad applaudire così forte che ho guardato mio marito e gli ho detto che avremmo fatto meglio ad andarcene”. Per non essere state in grado di bloccare la donna, Hitler fece licenziare o degradare alcune SS.

To Top