YouTube, immigrato difende Isis: “E a Roma l’8 dicembre…”

di redazione Blitz
Pubblicato il 19 Novembre 2015 17:00 | Ultimo aggiornamento: 19 Novembre 2015 17:34
YouTube, immigrato difende Isis: "E a Roma l'8 dicembre..."

YouTube, immigrato difende Isis: “E a Roma l’8 dicembre…”

ROMA – “Se voi continuate a bombardare Siria, Palestina…è giusto che i francesi siano uccisi”. Amed, questo ragazzo di 23 anni, difende l’Isis davanti all’inviato de L’Aria che tira, Antonio Condorelli.

E difende la strage di Parigi. Secondo il ragazzo il “peccato” degli occidentali è di uccidere innocenti musulmani, e nessuno può fare la guerra ad Allah. Secondo questo principio a suo dire è giustificabile attaccare e uccidere gli “infedeli”. Il ragazzo chiude con una profezia sinistra: “L’8 dicembre succederà qualcosa a Roma. Ho letto su Facebook…”.

Mario Valenza sul Giornale racconta che non è stato il primo caso analogo in Italia negli ultimi giorni: Un ragazzo italo-tunisino, che ai microfoni di Quinta Colonna, la trasmissione di Rete 4, condotta da Paolo Del Debbio, l’altro ieri aveva giustificato la strage di Charlie Hebdo, perché “se offendono il Profeta”, allora va bene tutto, pure ammazzare, e che ieri è stato arrestato per spaccio ed incitamento all’odio razziale, etnico e religioso. Il ragazzo che aveva rilasciato quelle dichiarazioni è stato fermato per droga. Adesso forse gli inquirenti dovrebbero accertare anche le parole di chi parla di attacchi indicando anche circostanze precise.