YOUTUBE Maurizio Crozza-Renzi: “Tagghiamo i sospetti Isis”

di Redazione Blitz
Pubblicato il 24 Novembre 2015 22:56 | Ultimo aggiornamento: 24 Novembre 2015 23:51
YOUTUBE Maurizio Crozza-Renzi: "Tagghiamo i sospetti Isis"

YOUTUBE Maurizio Crozza-Renzi: “Tagghiamo i sospetti Isis”

ROMA – Maurizio Crozza e la sua ultima copertina di DiMartedì, nella puntata di martedì 24 novembre, in cui ha parlato soprattutto di terrorismo e dell’allarme che hanno creato in Italia gli attentati di Parigi.

“In metro si guardano tutti in cagnesco come nei film di Clint Eastwood. Se c’è uno con la barba gli fanno il vuoto intorno. C’è gente che tira fuori l’immagine di Padre Pio per dimostrare le proprie radici cristiane”.

Poi ha parlato della polemica che ha coinvolto Paola Ferrari:

“L’Isis deve rimanerci male: su Instagram postiamo solo foto dove hanno gli occhi rossi. E invitate i terroristi ad eventi che non esistono, tipo Aperi-party sul Brennero”.

“Perché su un argomento così delicato devono parlare tutti. Come si permette di parlare Romano Prodi. Ha mai condotto la domenica sportiva?”.

Infine l’immancabile imitazione di Renzi: “Renzi ha detto tagghiamo i sospetti’. Ve lo giuro. Togliamogli l’amicizia sui social. Terroristi basta con i likes alle foto sulle pizzate. Devono rimanerci male. Non rispondiamo alle loro chat”. “Tagghiamo i sospetti: bombardarli di squillini no?”.