YOUTUBE Raid Francia su Raqqa, jihadisti “in fuga come topi”

di redazione Blitz
Pubblicato il 17 Novembre 2015 17:33 | Ultimo aggiornamento: 17 Novembre 2015 17:35
YOUTUBE Raid Francia su Raqqa, jihadisti "in fuga come topi"

Raid Francia su Raqqa, jihadisti “in fuga come topi”

BAGHDAD – Francois Hollande l’aveva detto, e la vendetta francese si è abbattuta su Raqqa, roccaforte del cosiddetto Stato Islamico, o Daesh, mettendo in fuga “come topi” gli jihadisti, dicono attivisti anti-Isis nella città. Addirittura le donne “sono andate sui balconi senza velo” a vedere le bombe sui covi degli islamisti. I jet della coalizione hanno colpito centri di comando, addestramento e reclutamento del cosiddetto califfato, oltre ad altri obiettivi nevralgici.

Da venerdì 13 novembre, il giorno degli attentati di Parigi costati la vita a 129 persone, i jet francesi hanno sganciato su Raqqa decine di bombe. Si sono unite ai raid dei russi, che hanno anche lanciato missili dalle navi nel Mediterraneo. I raid francesi sono coordinati anche con le forze americane, mentre gli obiettivi sono stati “identificati durante missioni di ricognizione effettuate precedentemente dalla Francia”.

Da Raqqa sembra sia partito l’ordine di Abu Bakr al Baghdadi di colpire Parigi, creando un’unità specifica per la pianificazione degli attentati. Qui si sono addestrati gli attentatori che hanno sconvolto l’Europa. Qui, adesso, si sta scatenando la vendetta francese.