YOUTUBE Rozzano, proteste davanti scuola con Salvini FOTO

di Redazione Blitz
Pubblicato il 30 Novembre 2015 14:11 | Ultimo aggiornamento: 30 Novembre 2015 15:31

ROZZANO (MILANO) – Esponenti di Forza Italia con Mariastella Gelmini, hanno intonato “Tu scendi dalle stelle” davanti alla sede distaccata via Milano dell’istituto comprensivo di Rozzano, al centro del caso del concerto natalizio che sarebbe stato rinviato dal preside. Gli esponenti di Forza Italia hanno anche esposto uno striscione ‘orgogliosi delle nostre tradizioni’, ‘Il Natale non si tocca’. ‘Non ci può essere accoglienza se manca l’orgoglio delle nostre radici e della nostra storia’.

Al presidio è arrivato anche Matteo Salvini, esponenti di Fratelli d’Italia e della Liga Veneta che ha esposto bandiere con il Leone di San Marco. Il leader della Lega Nord ha spiegato che “se qualcuno ritiene di favorire i nostri bambini, negando quelle che sono le nostre tradizioni, è fuori di testa”. Salvini si è augurato che il preside dell’istituto, “vada a fare un altro lavoro nella vita”.

I genitori, anch’essi presenti davanti all’istituto hanno contestato la presenza dei politici. “Via le bandiere, vergogna, non c’entrano nulla”, hanno detto alcuni dei genitori presenti mentre altri hanno gridato: “Vergogna”.

Matteo Salvini, direttamente dal presidio ha parlato in diretta a L’Aria che Tira, trasmissione mattutina di La7 condotta da Myrta Merlino: “Ho visto presepi stupendi anche in paesi non cristiani”. Poi commenta così il tweet di Alfano che invita a fare il presepe. Pensi a buttare fuori i clandestini invece che agli addobbi natalizi” (foto Ansa, video LaPresse).