YOUTUBE Uno squalo lo attaccò 20 anni fa. E ora lui fa questo

di redazione Blitz
Pubblicato il 4 aprile 2018 6:00 | Ultimo aggiornamento: 3 aprile 2018 12:54
Uno squalo lo attaccò, e adesso lui fa...

Frame dal video dell’incontro con lo squalo

WELLINGTON – Quando aveva 18 anni Mike Coots venne morso da uno squalo tigre ad una gamba, che gli venne poi amputata, ed oggi fa il fotografo per una organizzazione che si occupa proprio della salvaguardia degli squali.

Tutte le notizie di Blitzquotidiano in questa App per Android. Scaricatela.

Ma probabilmente mai avrebbe immaginato di ritrovarsi faccia a faccia con il temuto pesce. Vent’anni fa Mike stava facendo surg alle isole Hawaii quando un grosso squalo tigre gli afferrò una gamba. Perse moltissimo sangue e rischiò la vita, ma alla fine se la cavò con l’amputazione dell’arto.

Adesso, a 38 anni, Mike è attivo nella lotta per la protezione degli squali. Lo scorso 7 marzo stava filmando in mare a Stewart Island, in Nuova Zelanda, quando si è ritrovato davanti un grosso squalo bianco.

“Mentre stavo filmando questo grosso squalo si è diretto verso di me, arrivano a pochi centimetri di distanza. Potevo sentire le vibrazioni di questo pericoloso predatore, ha raccontato. Stewart Island è uno dei pochi posti al mondo in cui ci si può immergere con gli squali bianchi, ma incontri così ravvicinati sono molto rari. Filmarlo mi ha calmato. Come fotografo voglio solo catturare il momento”.