YOUTUBE Stelle cadenti Santa Lucia: Geminidi 14-15 dicembre

di Veronica Nicosia
Pubblicato il 14 Dicembre 2015 17:46 | Ultimo aggiornamento: 14 Dicembre 2015 18:47
YOUTUBE Stelle cadenti Santa Lucia: Geminidi 14-15 dicembre

YOUTUBE Stelle cadenti Santa Lucia: Geminidi 14-15 dicembre

ROMA – Le stelle cadenti hanno illuminato la notte di Santa Lucia. Le Geminidi sono le meteore che rischiarano il cielo invernale. Arrivate il 10 dicembre, il picco di stelle cadenti è previsto tra le 19 del 14 dicembre e il 15 dicembre. Un’occasione per rimanere affascinati dallo spettacolo che il cielo invernale può offrire.

Queste meteore, spiega l’astrofisico e responsabile del Virtual Telescope Gianluca Masi, sono “figlie” della cometa estinta 3200 Fetonte. La sera del 14 dicembre lo spettacolo sarà mozzafiato, con 120 meteore l’ora che solcheranno il cielo, alcune visibili altre meno. Il momento migliore per osservarle è nel cuore della notte, quando la costellazione dei Gemelli esalta lo spettacolo e il 2015 sarà un’ottima occasione per goderne, spiega Masi:

“Nel cuore della notte non ci sarà il disturbo della luna e anche le condizioni meteo sembrano essere mediamente buone su tutta Italia”.

 

Ma cosa sono le stelle cadenti? A spiegare questo fenomeno sono gli scienziati del  della Nasa che in alcuni video su YouTube rispondo alle domande dei curiosi e anche su Twitter, dove in occasione del “Meteor Moment” la Nasa ha lanciato l’hashtag #askNasa e Nasa_Marshall, pubblicando inoltre su YouTube i video dei due esperti Meteoroid Environment Office della Nasa, Bill Cooke e Rhiannon Blaauw.

La prima distinzione da fare è quella tra meteoroide, meteora e meteorite. I meteoroidi sono oggetti celesti dalle dimensioni trascurabili, troppo piccoli per essere definiti asteroidi e per tracciarne e controllarne la traiettoria. Una roccia dunque che si muove nello spazio e che risente dell’attrazione gravitazionale del pianeta Terra.

Quando il meteoroide entra nell’atmosfera terrestre, gli scienziati lo classificano come meteora o stella cadente, un oggetto che lascia la caratteristica scia brillante nel cielo, visibile di notte. La luminosità è dovuta al fatto che il “sasso spaziale” entrando a forte velocità nell’atmosfera terrestre risente dell’attrito con l’aria, prendendo così fuoco e dando origine alla pioggia di meteore come appunto accade per le Geminidi o per le Perseide, che nelle notti di agosto rischiarano il cielo e sono meglio note come stelle cadenti di San Lorenzo.

Spesso date le dimensioni ridotte le meteore si disintegrano totalmente nell’impatto con l’atmosfera, ma se sopravvivono all’attrito dell’aria durante la caduta e riescono a raggiungere il suolo, ecco che prendono il nome di meteorite. I meteoriti sono dunque i frammenti, dalle dimensioni più o meno ridotte, di materia rocciosa o ferroso-metallica che raggiungono la superficie terrestre.

Non solo i meteoroidi prendono, una volta passato lo stadio meteora e arrivati al suolo, prendono il nome di meteorite: anche i resti degli asteroidi, che raggiungono il suolo, sono classificati dagli scienziati secondo lo stesso nome.

Ecco i video diffusi dal Marshall Space Flight Center per lo speciale dedicato alle meteore di Santa Lucia: