YOUTUBE Studentessa ai genitori “No, noi non siamo perfetti”

di Redazione Blitz
Pubblicato il 8 Dicembre 2015 16:39 | Ultimo aggiornamento: 8 Dicembre 2015 16:39
Un momento del discorso di  Sarah Haynes

Un momento del discorso di Sarah Haynes

SIDNEY – Sarah Haynes ha 18 anni e frequenta la Ravenswood, prestigiosa scuola di Sydney riservata alle ragazze. Nel suo discorso di fine anno ha stupito i presenti mettendo in discussione il concetto di “perfezione”: “Mi dispiace per i genitori qui presenti, ma questa scuola non è perfetta e voi lo sapete – dice la studentessa -. E se una scuola non ammette di essere imperfetta, come può pretendere che le sue studentesse capiscano che la perfezione è irraggiungibile?”.

“Io stessa non sono una studentessa modello – dice Sarah, nonostante il suo titolo di “capitano” della scuola -. Sono stata espulsa dal corso di geografia e ho passato del tempo in punizione. Non sono cose di cui vantarsi ma da questo si può imparare”. Sarah ha poi criticato il sistema scolastico e rette scolastiche altissime (fino a 28mila dollari l’anno): “Le scuole oggi sembrano delle imprese motivate dalla ricerca del profitto, dove ha più importanza chi fa della buona pubblicità o chi fornisce denaro”.