YOUTUBE Veterani Usa tornano in Iraq per combattere Isis

di redazione Blitz
Pubblicato il 20 Novembre 2015 16:48 | Ultimo aggiornamento: 20 Novembre 2015 17:24
YOUTUBE Veterani Usa tornano in Iraq per combattere Isis

Veterani Usa tornano in Iraq per combattere Isis

KIRKUK (IRAQ) – La sindrome da stress post traumatico non ha avuto la meglio su alcuni veterani americani dell’Iraq. Tornati negli Stati Uniti, quando hanno visto i terroristi del cosiddetto Stato Islamico riprendere terreno, conquistare terra e gente imponendo la loro bandiera nera e il loro fondamentalismo sanguinario, hanno deciso di lasciare il lavoro, vendere la casa e riprendere le armi per combattere l’Isis. 

Charlie D’Agata, giornalista della Cbs, è andato a Kirkuk e ha parlato con alcuni di loro, che adesso si battono al fianco dei Peshmerga curdi. 

“Vedere l’Isis che cerca di riconquistare terreno in Iraq mi ha fatto sentire come se stessero distruggendo qualcosa che io avevo contribuito a costruire. Noi non abbiamo combattuto e non siamo morti per nulla”, ha detto Chris Kidd, che nel 2004 era un sergente della Marina americana. Per questo Chris ha lasciato il lavoro, venduto la casa ed è tornato in Iraq.

Chris si è unito ad un gruppo di circa dieci veterani americani, tra cui anche un ex luogotenente dell’Arkansas che porta sempre sul suo elmetto una micro-telecamera per riprendere la sua attaglia contro l‘Isis.