Yulia Tymoshenko intercettata: “Spariamo col mitra ai russi e a Putin” (video)

di redazione Blitz
Pubblicato il 25 Marzo 2014 12:58 | Ultimo aggiornamento: 25 Marzo 2014 17:25
Yulia Tymoshenko, telefonata intercettata: "Sparare a quel bastardo di Putin"

Yulia Tymoshenko (LaPresse)

KIEV – L’ex primo ministro ucraino Yulia Tymoshenko, in una telefonata intercettata con l’ex segretario del consiglio nazionale per la sicurezza Nestor Shufrych, si è detta “pronta a prendere in mano un mitra e sparare in fronte a questo mascalzone” (con riferimento a Putin).L’ex primo Ministro ha confermato telefonata aggiungendo però che una buona parte della conversazione sarebbe stata manipolata.

”La situazione sta andando oltre ogni limite. Bisogna prendere le armi in mano e andare a far fuori questi dannati ‘kazap’ (vecchio termine ucraino molto spregiativo per definire i russi, ndr) insieme con il loro capo”, dice la voce femminile attribuita a ‘Iulia’ nella telefonata resa nota dai media russi, a partire da quelli pubblici.

”Userò tutte le mie relazioni, farò  sollevare tutto il mondo perché  di questa Russia non resti neppure un campo bruciato”, aggiunge la stessa voce. Sul suo account Twitter, la Timoshenko ha confermato che ‘‘la conversazione ha avuto luogo’‘, ma ha precisato che ”il passaggio sugli 8 milioni di russi in Ucraina e’ un montaggio. Infatti ho detto che i russi in Ucraina sono ucraini’. ”Hello Fsb” (i servizi segreti russi, ndr)”, conclude, scusandosi per il linguaggio ”osceno”.

Durante la telefonata, Shufrych chiede alla Tymoshenko come gestire in futuro “gli otto milioni di russi in territorio ucraino”. Lei risponde: “Sparare con armi nucleari”. L’ex premier ha sostenuto che proprio questa parte della conversazione sia stata manipolata e sia frutto di “un montaggio”.