Ambiente/ I pesci del Po si stanno “femminilizzando”. Cambiano il sesso a causa dell’inquinamento

Pubblicato il 26 Giugno 2009 19:07 | Ultimo aggiornamento: 5 Marzo 2015 15:25

I pesci del Po, il più grande fiume italiano, stanno cambiando sesso a causa dell’inquinamento, a causa delle grandi quantità di “interferenti endocrini” presenti nel più grande fiume italiano che vengono ingeriti dai pesci, ripercuotendosi sul loro apparato produttivo.

A riverarlo è uno studio presentato da Luigi Viganò del Cnr, il Consiglio Nazionale delle Ricerche. Secondo Viganò
quest’alterazione mette a rischio la sopravvivenza delle specie e porta diverse specie di pesci verso la femminilizzazione, fenomeno per cui negli esemplari di sesso maschile il testicolo subisce una trasformazione in ovaia.

Gli interferenti endocrini sono sostanze di origine sia naturale che sintetica, e comprendono farmaci, fitoestrogeni ed estrogeni usati per le pulizie nell’industria e come diserbanti, oltre che nella produzione di vernici, plastiche e cosmetici. Sono inoltre presenti nei composti antiaderenti di molti contenitori alimentari, nei ritardanti di fiamma, nei tessuti sintetici e nelle plastiche di computer, televisori e autoveicoli.