Franceschini ai cattolici: “Dialogo, non muri”

Pubblicato il 4 Settembre 2009 - 22:49 OLTRE 6 MESI FA

Il mondo cattolico deve saper fare sui temi eticamente sensibili quello che in 150 anni di storia d’Italia ha fatto su altri terreni, e cioè aprire una stagione di «dialogo e confronto» con i laici, rinunciando ad «alzare muri» e a rinchiudersi in un fortino, magari illudendosi su un’interlocuzione privilegiata con il centrodestra per ottenere leggi gradite.

È questo l’appello lanciato dal segretario del Pd, Dario Franceschini, intervenendo all’Incontro di studi delle Acli nel corso del quale è tornato ad attaccare la politica dei «respingimenti» indiscriminati da parte del governo e a rilanciare la proposta del presidente della Camera Gianfranco Fini del diritto di cittadinanza sulla base dello Ius soli, annunciando una battaglia parlamentare su questo tema.