Pellegrinaggio in moto da Padova a Ravenna, il sacerdote centauro guida i fedeli

Pubblicato il 7 Settembre 2009 21:00 | Ultimo aggiornamento: 7 Settembre 2009 21:00

sacerdoteI fedeli di Padova hanno provato un’ebbrezza tutta particolare: un pellegrinaggio fatto in moto. In testa al corteo di questi “cattocentauri” don Romeo Sinigaglia, parroco di Voltabrusegana.

Partiti da Padova, i pellegrini hanno guidato in sella ai loro ciclomotori fino alla Basilica di Sant’Apollinare in Classe, vicino Ravenna. Dopo la Messa e il pranzo, tutti a casa.

Al viaggio hanno partecipato una cinquantina di motociclisti, che hanno seguito il percorso messo a punto da Fabio Varotto del “Club padovano Centoallora”. La carovana ha percorso le province di Padova, Rovigo, Ferrara e Ravenna. Al ritorno, c’è anche il tempo per passare attraverso le valli di Comacchio.

«Da giovane ho sempre guidato la moto, salvo lasciarla quando a 20 anni sono entrato in seminario, ma da qualche anno l’ho ripresa – rivela padre Senigaglia – Tanti miei parrocchiani usano questo mezzo. Così l’anno scorso, alla luce dei numerosi decessi di motociclisti sulle strade, è nata l’idea di fare qualcosa per commemorarli».

«Un anno fa siamo andati ad Aquileia – ricorda il sacerdote – Quest’anno, invece, ho celebrato la Messa in ricordo delle numerose vittime della strada, e benedetto i caschi».