Peter Falk/ L’Alzheimer piega il tenente Colombo. L’attore, non in grado di intendere e volere, affidato alla moglie.

Pubblicato il 3 Giugno 2009 16:11 | Ultimo aggiornamento: 3 Giugno 2009 16:11

L’attore americano Peter Falk, noto per aver interpretato la serie televisiva del tenente Colombo, a causa dell’Alzheimer che da tempo lo sta divorando è stato affidato alla moglie, dopo una lunga battaglia legale molto aspra tra la ex moglie Shera Danese, di trenta anni più giovane di lui, e la figlia adottiva dell’attore Ca­therine.

Il giudice ha deciso che la salu­te e il patrimonio dell’attore saranno gesti­ti dalla sua seconda moglie, Shera Danese:  ha anche decre­tato che Catherine potrà incon­trare il padre per 30 minuti ogni due mesi, nella casa di un vicino a Beverly Hills.

Il tribunale ha se­guito la linea dettata dall’attore. Nel 2005 infatti Falk aveva firmato un do­cumento in cui chie­deva che la sua salute e i suoi affari, quando la malattia lo avrebbe reso non più autosufficiente, fosse­ro gestiti proprio dalla sua seconda moglie.

Le condizioni di salute del tenente Colombo, sono peggiorate a causa di alcune operazioni mediche fatte sul finire del 2007, secondo Stephen Read, il suo medico persona­le. Read ha rilasciato una testimonianza drammatica sulle attuali condizioni di salute del suo paziente: «Mi ha mortificato vedere che non si ricorda nemmeno di Co­lombo».