Israele nella Federazione internazionale giornalisti, decisiva mediazione Fnsi

Pubblicato il 5 Novembre 2009 15:19 | Ultimo aggiornamento: 5 Novembre 2009 15:19

Il sindacato dei reporter israeliani entra nel circuito internazionale: la Federazione nazionale dei giornalisti israeliani (NFIJ) adesso fa parte della Federazione internazionale dei giornalisti (IFJ).

L’intesa è stata firmata a Tel Aviv dal segretario generale della stessa IFJ, Aidan White, in presenza del segretario generale della Fnsi, Franco Siddi: la federazione israeliana era stata espulsa dal circuito globale per una questione di quote non pagate.

Il 14 novembre  il Comitato esecutivo dell’IFJ si riunirà a Bruxelles convocata a Bruxelles per ratificare l’accordo che prevede un ruolo appropriato a livello regionale ed internazionale per la reintegrata organizzazione dei giornalisti israeliani.

Aidan White ha voluto ringraziare le organizzazioni dei giornalisti di Italia e Germania per il contributo recato nel rompere la situazione di blocco che si era verificata e, in particolare, il segretario della Fnsi, Franco Siddi, per «il bisogno che ha avvertito di portare il suo apporto di buona volontà al tavolo».

Secondo quanto riporta il Jerusalem Post, Siddi ha definito semplicemente «inconcepibile l’assenza del contributo dei giornalisti d’Israele alla Federazione internazionale. I media israeliani sono tra i più indipendenti e liberi al mondo e le loro voci sono un elemento essenziale per l’IFJ».