Gli aquilani su Facebook lanciano il “no Tg1 Day”

Pubblicato il 19 Giugno 2010 17:44 | Ultimo aggiornamento: 24 Agosto 2010 18:15

Parte dall’Aquila, attraverso un tam tam, sul social network Facebook, il “no Tg1 Day”, una mobilitazione virtuale contro la scelta del Tg1, ma anche del Tg2 di non coprire la manifestazione generale del 16 luglio sulla richiesta delle agevolazioni fiscali e sulla ricostruzione. La pagina di Facebook del Tg1 è stata presa d’assalto da critiche e proteste tanto che è andata in tilt già ieri. Ma adesso gli aquilani alzano i toni della protesta: per il 1 luglio prossimo, la pagina Facebook dedicata consiglia di non guardare i due Tg e di esporre delle foto di protesta.

“Diciamo no al Tg1, noi vogliamo un’informazione libera – scrivono i promotori – stiamo vivendo un’emergenza nazionale, una città ancora da ricostruire, centinaia e centinaia di persone che dormono ancora in garage, baracche e divani di amici e parenti perché le Case e Map non sono per tutti”, ma questo, “per i dipendenti pubblici non è una notizia a differenza delle sagre di prodotti tipici in Val Brembana e Cisternino – si legge ancora sulla pagina dell’iniziativa – dei reportage sui gatti, sui cardellini, o sulla passione degli italiani per la pastasciutta, delle tette al vento di qualche velina, paperina, letterina al mare”. Intanto, cartelli di protesta compaiono anche sulle transenne dei portici.