Atletico Madrid campione di Spagna dopo 1-1 a Barcellona (video)

di Redazione Blitz
Pubblicato il 17 Maggio 2014 21:20 | Ultimo aggiornamento: 17 Maggio 2014 21:20
Atletico Madrid campione di Spagna dopo 1-1 a Barcellona (foto Ansa)

Atletico Madrid campione di Spagna dopo 1-1 a Barcellona (foto Ansa)

MADRID, SPAGNA – Questa notte a Madrid festa grande alla Fontana del Nettuno, tradizionale punto di raduno e celebrazioni dei tifosi ‘colchoneros’. L’Atletico che negli ultimi anni ha vinto Coppa del Re, Europa League e supercoppa nazionale ha finalmente conquistato anche il titolo della Liga.

C’è riuscito, ed è la decima volta, al termine di una partita eroica al Camp Nou, dove si è confermato ‘bestia nera’ stagionale del Barcellona, che già nei quarti di finale della Champions aveva dovuto inchinarsi a Koke e compagni.

E’ finita 1-1, un pareggio ottenuto dopo che nei primi 20 minuti i biancorossi avevano perso due ‘pezzi da novanta’ come Diego Costa e Arda Turan, costretti a uscire per infortunio e buttatisi in panchina a piangere lacrime che solo dopo il fischio finale si sono tramutate da dolore in gioia.

Specie per Diego Costa il problema sembra serio, al punto da costringerlo a saltare la finale di Champions di sabato prossimo a Lisbona (e qualcuno teme anche per il Mondiale), ma non è il momento di fare certi discorsi.

Ora è solo il tempo della gioia, perchè l’Atletico si è dimostrato grande non facendosi atterrare nemmeno dai colpi della sorte, anche quando alla mezz’ora si è trovato sotto per uno spettacolare gol di Alexis Sanchez che ha mandato in paradiso il popolo del Camp Nou. L’euforia della gente di Barcellona, che sognava un titolo da dedicare alla memoria di Tito Vilanova, è durata fino al 3′ della ripresa, quando un bel colpo di testa dell’uruguayano Godin su corner dalla destra ha battuto Pinto e regalato il pari agli uomini di Simeone.

Da quel momento l’Atletico, difendendosi con ordine e pressando in modo esasperato, ha mantenuto il risultato in equilibrio mostrandosi superiore a un Barcellona impotente, senza gioco e a corto di idee, con Messi che non sembrava lui, e Neymar che è entrato negli ultimi 25′ ma ha giocato con il freno a mano tirato:

i suoi connazionali (e la Federcalcio brasiliana) non avrebbero voluto che giocasse, il Mondiale è vicino e i problemi fisici dello stesso ‘O Ney’ troppo recenti. Così anche lui non ha minimamente inciso e alla fine l’Atletico, che non vinceva il campionato dal 1996, porta a casa un titolo meritato. La Liga non è più territorio di caccia esclusivo di Real Madrid e Barcellona.

Video.


FC Barcelona 1 – 1 Atletico Madrid 17-5-14… di Filmsreviews.