Film per adulti: preservativo obbligatorio sul set. Scoppia la polemica

Pubblicato il 18 Gennaio 2012 16:06 | Ultimo aggiornamento: 18 Gennaio 2012 16:33

LOS ANGELES – Gli attori di film pornografici dovranno usare il preservativo sul set. Dopo mesi di dibattiti e polemiche, il municipio di Los Angeles ha approvato in via definitiva la nuova normativa. Il regolamento è stato duramente osteggiato dai produttori, che hanno minacciato anche di abbandonare la città che, come Hollywood lo è per il grande cinema, è la capitale dell’industria pornografica. Qui sono infatti prodotti l’80% dei film porno girati negli Usa.

Secondo l’industria multimiliardaria del porno, l’utilizzo dei condom avrebbe l’effetto di allontanare il pubblico da questo tipo di film. “La massa dei consumatori ha detto di preferire film senza condom”, ha detto Steven Hirsch, co-presidente della Vivid Entertainment, spiegando poi che la compagnia ha una politica che lascia agli attori la decisione sull’utilizzo o meno del profilattico.

Nonostante gli attori siano controllati periodicamente per legge, l’importanza sanitaria di prevenire la diffusione di malattie a trasmissione sessuale, come l’Hiv, ha avuto la meglio.

L’obbligo entrerà in vigore entro 90 giorni e le autorità cittadine devono ancora stabilire come poter imporre e controllare l’effettivo utilizzo dei preservativi. Infatti, pur essendoci una commissione che garantisce i permessi per alcuni tipi di riprese di questi film, il numero effettivo di pellicole prodotte è molto più alto: in un anno vengono assegnati 500 permessi, ma le stime parlano di 50mila film per adulti girati ogni anno.