Natale al cinema, cosa vedere? Ce n’è per tutti: fantasy, cartoni animati, thriller…

di Redazione Blitz
Pubblicato il 23 Dicembre 2014 16:11 | Ultimo aggiornamento: 23 Dicembre 2014 16:11
Natale al cinema, cosa vedere? Ce n'è per tutti: fantasy, cartoni animati, thriller...

Una scena dell’ultimo Lo Hobbit

ROMA – Commedie, fantasy, ma soprattutto film per bambini. Durante le feste natalizie spesso capita di andare al cinema con la propria famiglia, e allora ecco che come ogni anno le uscite cinematografiche si sprecano. Alcuni film sono già in sala da fine novembre, altri dalla scorsa settimana, altri ancora usciranno tra Natale e la Befana.

L’offerta è più che mai variegata. Dal fantasy per eccellenza firmato Peter Jackson, che finalmente chiude la supersaga dello Hobbit (Lo Hobbit – La battaglia delle cinque armate) con un ingresso nelle sale formato kolossal (circa 700 copie per Warner Bros) al minimalismo assoluto ma di qualità e originalità come il cartoon francese Un gatto a Parigi di Alain Gagnol & Jean-Lup Felicioli.

Nel mezzo troviamo titoli attesissimi quali il nuovo capolavoro di David Fincher, Gone Girl – L’amore bugiardo (20th Century Fox) applauditissimo all’ultimo Festival di Roma, il nuovo film di Ken Loach, Jimmy’s Hall, una commedia romantica nell’Irlanda indipendentista che arriva direttamente dal concorso del Festival di Cannes e nelle sale per Bim, e la nuova (e classica) animazione targata Disney, Big Hero 6, con un protagonista di certo inedito: un robot programmato per essere un operatore sanitario.

I tre titoli citati se la dovranno vedere anche con due italiani sicuri campioni d’incasso sulla carta: da una parte il (terzo) cinepanettone “Un Natale stupefacente”, della factory Filmauro (Aurelio De Laurentiis e il figlio Luigi) con la straripante coppia comica Lillo & Greg, stavolta insieme ad Ambra, Paolo Calabresi, Paola Minaccioni per la regia di Volfango De Biasi, e dall’altra il nuovo film di Gabriele Salvatores. Di fatto, Il ragazzo invisibile non solo costituisce il suo primo fantasy ma forse è il primo vero e proprio film “con supereroi” nel cinema italiano degli ultimi 30 anni.