Coronavirus, in Gran Bretagna rischio diventa alto: 1.543 contagi

di redazione Blitz
Pubblicato il 16 Marzo 2020 16:30 | Ultimo aggiornamento: 16 Marzo 2020 16:30
Coronavirus, in Gran Bretagna rischio diventa alto: 1.543 contagi

Coronavirus, in Gran Bretagna rischio diventa alto: 1.543 contagi (nella foto Ansa, Boris Johnson)

LONDRA  –  Diventa “alto” il livello di rischio in Gran Bretagna a causa dell’epidemia di coronavirus: lo conferma il Foreign Office sul suo sito, aggiornando i dati sui contagi nel Paese a questa mattina a un totale accertato di 1.543, con 171 casi in più sui 1.372 conteggiati ieri, ossia un incremento leggermente inferiore rispetto alle 24 ore precedenti. Il numero dei test eseguiti ha superato invece quota 44mila, con un ritmo giornaliero passato a circa 4mila tamponi. 

Il portavoce del premier Boris Johnson, intanto, difende la strategia graduale adottata finora dall’esecutivo Tory, ricordando come nel Paese siano stati eseguiti oltre 40.000 tamponi, “numero di test fra i più alti al mondo”. Mentre ha invitato la gente a evitare l’accaparramento e a “non comprare più di quello di cui ha bisogno”, assicurando che sono state adottate tutte le misure necessarie per garantire le forniture essenziali. 

Lo stesso portavoce ha poi sottolineato che il rapporto riservato delle autorità sanitarie britanniche diffuso dal Guardian che ipotizza fino all’80% di contagi da coronavirus fra la popolazione del Regno in un anno e a 7,9 milioni di ricoveri in ospedale “riflette il peggior scenario ragionevolmente possibile”, non una previsione. “Prepararsi allo scenario peggiore – ha detto il portavoce di Downing Street  – è ciò che un governo responsabile fa, ma ciò non significa che ci aspettiamo che accada”. (Fonte: Ansa)