E’ allarme turismo in Grecia: cancellate 17 mila prenotazioni

Pubblicato il 14 Maggio 2010 16:49 | Ultimo aggiornamento: 14 Maggio 2010 16:51

La splendida spiaggia di Myrtos a Cefalonia, isola della Grecia occidentale

Allarme turismo in Grecia: finora sono state cancellate 17 mila prenotazioni di viaggi estivi.

Il governo greco ha annunciato una vera e propria emergenza turistica a causa degli “annullamenti massicci delle prenotazioni” in tutto il Paese. Il portavoce del governo Giorgio Petalotis ha reso noto che é stato creato un Comitato di crisi per far fronte alla situazione che rischia di minare uno dei settori chiave dell’economia greca.

Nei giorni scorsi l’Associazione degli albergatori ateniesi aveva denunciato oltre 17.000 annullamenti solo per la capitale, dopo le dimostrazioni e scioperi contro il piano di austerity. Solo il principale albergo ateniese, il Grande Bretagne, registra 100 annullamenti al giorno. Il governo ha accusato l’estrema sinistra e in particolare il Partito comunista di minare la credibilità del Paese e di provocare danni miliardari al turismo.

In particolare veniva criticata la dimostrazione in cima all’Acropoli che aveva invitato gli europei a “sollevarsi” e il blocco delle attività turistiche nel porto del Pireo. Il rilancio del turismo turco in Grecia è anche al centro delle discussioni ad Atene fra la delegazione di ministri e uomini d’affari turchi al seguito del premier Recep Tayyim Erdogan in visita ufficiale.