Jihadisti Isis volevano colpire Parigi: attentato pianificato per il 14 luglio

di Redazione Blitz
Pubblicato il 8 settembre 2014 19:58 | Ultimo aggiornamento: 8 settembre 2014 19:58
Jihadisti Isis volevano colpire Parigi: attentato pianificato per il 14 luglio

La parata per l’anniversario della presa della Bastiglia a Parigi (Foto Lapresse)

PARIGI – Gli jihadisti dell’Isis (lo Stato Islamico in Iraq e in Siria) hanno intenzione di commettere un attentato in Francia, a Parigi: è quanto scrive il quotidiano Libération, secondo cui Mehdi Nemmouche, il presunto assassino del Museo ebraico di Bruxelles, aveva intenzione di colpire durante la parata sugli Champs Elysees il 14 luglio, festa nazionale in Francia.

Libération cita come fonte le dichiarazioni di quattro ex ostaggi francesi nelle mani dell’Isis in Siria liberati lo scorso 20 aprile.

I quattro hanno riconosciuto Nemmouche e hanno riferito di averlo sentito dire, riferendosi all’attentato alla scuola ebraica di Tolosa compiuto dal giovane franco-algerino Mohammed Merah nel marzo del 2012: 

“Riuscirò a fare cinque volte Merah alla sfilata del 14 luglio”.

La tesi degli ex ostaggi francesi è confermata da alcuni esperti dell’antiterrorismo francese, secondo i quali Nemmouche era addestrato anche all’uso di armi ed esplosivi.