Romeo Clarke, 5 anni, cacciato dall’oratorio perché si veste da principessa

di redazione Blitz
Pubblicato il 9 Maggio 2014 14:47 | Ultimo aggiornamento: 9 Maggio 2014 14:47
Romeo Clarke, 5 anni, cacciato dall'oratorio perché si veste da principessa

Romeo Clarke

LONDRA – Cacciato dall’oratorio perché si veste da principessa. E’ quel che è capitato a Romeo Clarke, di Rugby, Warwickshire (Regno Unito). Il bambino ha tre sorelle più grandi, Kayla, 19 anni , Amber 18, e Keisha, 12, e una collezione di 100 abiti da donna e 80 paia di scarpe col tacco a disposizione, il tutto per lo più di colore rosa, il preferito di Romeo. Non solo: al piccolo piace giocare con le Barbie e mettersi lo smalto. E questo per la parrocchia di St. Mary è davvero troppo.

“Confonde gli altri bambini”, sostengono gli organizzatori del dopo-scuola, che gli hanno detto di non tornare più. Georgina Clarke, la madre di Romeo, non l’ha presa bene. Ha scritto alla chiesa, definendo quel che è stato fatto al figlio un vero e proprio episodio di discriminazione.

“Indossare abiti da principessa è una sua scelta, e se farlo lo rende felice non vedo perché dovrei limitarlo. Non si tratta di un caso di maschio intrappolato nel corpo di una femmina. E’ tutto molto più semplice: è solo un bambino che ha tre sorelle più grandi e che apprezza come si vestono. Che cosa c’è di male in questo?”

si domanda Georgina parlando con il Daily Mail. 

Ma la parrocchia non ne vuol sentire parlare. Finché il piccolo Rome si vestirà da principessa non potrà tornare ai corsi del dopo-scuola.