Banda dei Rolex, 7 arresti a Napoli. Rapine nei quartieri alti a Roma

di redazione Blitz
Pubblicato il 2 settembre 2014 9:14 | Ultimo aggiornamento: 2 settembre 2014 9:14
Banda dei Rolex, 7 arresti a Napoli. Rapine nei quartieri alti a Roma

Banda dei Rolex, 7 arresti a Napoli. Rapine nei quartieri alti a Roma

ROMA – Sceglievano le vittime in base all’auto, quindi in sella a due scooter le seguivano per poi aggredirle al primo semaforo utile, o all’interno di parcheggi e garage privati. La loro specialità erano orologi firmati e i quartieri più battuti erano Salario, Parioli, Flaminio e Prati. Agiva così la banda dei Rolex a Roma: sette persone, tra i 27 e i 56 anni, arrestati nei quartieri spagnoli di Napoli, su richiesta della Procura di Roma. Sono ritenuti responsabili di almeno sette rapine, tutte compiute nel 2014.

Effettuavano i colpi in trasferta per poi tornarsene a Napoli. L’aggressione avveniva solitamente sotto la minaccia di un’arma o con la simulazione di uno specchietto rotto. Poi, una volta ottenuto il bottino, si davano alla fuga nel traffico cittadino effettuando anche spericolate manovre contromano.

Gli uomini della Squadra Mobile li avevano adocchiati già a maggio, quando quattro componenti della banda furono arrestati nel corso di un servizio di osservazione nei pressi di via Medaglie D’Oro. I quattro furono fermati con indosso un orologio da polso marca Patek Philippee e un Rolex Daytona mentre si guadagnavano la fuga verso Napoli.

La banda, lo dice il nome stesso, era specializzata nel furto di orologi di valore, soprattutto Rolex, nei quartieri alti della capitale.