Caserta: altro caso di meningite, colpita una bambina di 10 anni

Pubblicato il 18 Aprile 2012 - 16:43 OLTRE 6 MESI FA

CASERTA – Un caso di meningite si e' registrato a Lusciano (Caserta): ne da' notizia l'ex Asl Caserta 2. Ad essere colpita una bambina di 10 anni che frequenta la V classe della Scuola elementare del paese. I servizi competenti della ASL si sono, pertanto, immediatamente attivati per rassicurare i genitori degli alunni del plesso scolastico: ieri nel corso di un incontro, i medici del Servizio di Epidemiologia di Caserta e della Prevenzione Collettiva del Distretto Sanitario di Lusciano hanno cosi' garantito circa l'assenza di pericolo di contagio.

Infatti, la TAC effettuata presso l'ospedale Cotugno di Napoli dove la bimba e' ricoverata, ha escluso che si trattasse di malattia di origine tubercolare; inoltre, nel corso del ricovero, la piccola non ha manifestato sintomi respiratori. ''In base a tali dati – si legge nella nota dell'Asl – la possibilita' che la bambina rappresentasse una fonte di contagio per terzi, prima del ricovero appare remota''. ''Ad oggi – prosegue la nota – le notizie in merito alle condizioni cliniche della piccola paziente sono del tutto rassicuranti: e' prevista la dimissione a giorni, fermo restando che, a seguito della terapia antitubercolare, in vista del rientro in comunita' il rischio di contagio e' praticamente nullo''.

Sul versante territoriale, la ASL si e' attivata per attuare le misure di profilassi verso i contatti stretti della bambina, ovvero verso le persone, come la madre e i compagni di classe, che hanno trascorso piu' di 4 ore in un giorno con la bimba. In particolare, la madre e' stata sottoposta a terapia antitubercolare e, pertanto, e' da ritenersi attualmente non contagiosa.