Coronavirus, riaperture in due step: prima le attività produttive, poi gli spostamenti

di Redazione Blitz
Pubblicato il 8 Aprile 2020 0:53 | Ultimo aggiornamento: 8 Aprile 2020 9:13
Coronavirus, Ansa

Coronavirus, Fase 2 in due step: prima le attività produttiva, poi una rimodulazione degli spostamenti (foto Ansa)

ROMA – Calano i contagi e si inizia a pensare alla Fase 2. Fase 2 che sarà divisa in due step: il primo riguarderebbe piccole aperture per le attività produttive, mentre il secondo interesserebbe una rimodulazione delle misure per spostamenti e uscite.

Sarebbe questo l’orientamento emerso nel corso del vertice tra il premier Conte e i tecnici in vista della scadenza del Dpcm. In ogni caso non sarebbero ancora stare ipotizzate date e la linea ribadita sarebbe quella della gradualità e prudenza nelle riaperture.

“Dobbiamo stare molto attenti alla fase 2: se sbagliamo i tempi torniamo in lockdown e ricominciamo da capo”.

Queste le parole, a Porta a Porta, del ministro degli Esteri, Luigi Di Maio.

“Sta calando un po’ la curva” dei contagi, “ma non dobbiamo cominciare a considerare quelle regole di contenimento facoltative”, ha aggiunto Di Maio dicendo “ai cittadini di comportarsi con massima responsabilità in questa fase, restando a casa e rispettando le regole che salvano la vita”.

E la data? Quando inizierà questa fase 2?

Molto probabilmente non prima di maggio. Dopo Pasqua, dopo Pasquetta e dopo, per l’appunto, il primo maggio.

C’è la necessità, infatti, di evitare un esodo nei weekend del 25 aprile e del 1 maggio. C’è la necessità, quindi, di tenera a casa gli italiani per i ponti. (fonte: Ansa).